0
Servizio Clienti (+39) 075 5069369
Email info@frateindovino.eu
0

Rifugio Francescano

;

Una bella pagina di Frate Indovino


Perugia, due piani interamente ristrutturati nella prima sede editoriale dello storico calendario:
12 camere per 30 congiunti di malati lungodegenti


Il 22 giugno 2010, è stato inaugurato, a Perugia, il “Rifugio francescano”, destinato all’accoglienza dei parenti di lungodegenti nelle strutture ospedaliere cittadine. L’evento si è svolto proprio nei luoghi e fra le pareti che hanno visto sbocciare e crescere un calendario, che è diventato il primo calendario degli italiani: l’Almanacco di Frate Indovino. Come ha spiegato padre Antonio Maria Tofanelli, Ministro Provinciale, la decisione di recuperare lo stabile, ex sede della casa editrice “Frate Indovino”, per strutturarlo a fini caritativi, è maturata in seno alla Provincia Serafica dei Cappuccini con l’intento di seguire l’esempio del Vangelo, offrendo quindi, in maniera gratuita, un vero e proprio rifugio a chi si trova nel bisogno di accoglienza per la malattia di un congiunto. L’Assessore alle Infrastrutture di Perugia, Ilio Liberati, intervenuto in rappresentanza del sindaco, ringraziando i Padri Cappuccini per l’aiuto che con questa Casa offrono alla popolazione, ha ricordato come i perugini e gli umbri tutti si sono abituati, ormai da decenni, a considerare l’Almanacco Frate Indovino come una realtà di casa e, ancora di più ora con questo ulteriore contributo. La Presidente della Regione, Catiuscia Marini, rispondendo al saluto di benvenuto rivoltole dal Superiore dei Cappuccini, ha sottolineato l’importanza dell’impegno assunto dai religiosi, che dà un aiuto concreto e complementare a quanto il sistema sanitario regionale già mette a disposizione dei cittadini. Dopo lo scoprimento di una targa a ricordo, l’arcivescovo mons. Gualtiero Bassetti ha impartito la benedizione ed ha poi tagliato il nastro. È seguita una visita all’interno della casa, che è entrata subito in operatività, dopo la stesura di un protocollo d’intesa stilato con la Croce Rossa Italiana. Questa, infatti, collabora con i Padri Cappuccini per l’accoglienza dei parenti dei lungodegenti. La Casa è situata in posizione strategica, a poche decine di metri, in linea d’aria, dalla stazione ferroviaria “Fontivegge”, e dai principali snodi di servizi pubblici, compreso il minimetrò. La parte riservata all’accoglienza è dislocata su due interi piani e prevede ospitalità per un massimo di 30 persone, alloggiate in 12 camere tutte arredate (alcune delle quali allestite per disabili) e con bagno privato. L’accoglienza viene offerta gratuitamente. Un supporto psicologico e religioso è a disposizione di quegli ospiti che ne faranno richiesta, così come è prevista la possibilità di raccogliersi in preghiera nella Cappella interna. Per gli ospiti funziona un servizio di reception attivo 24 ore al giorno. Essi hanno a disposizione anche alcuni spazi comuni. Questo edificio risale - come costruzione - al 1960, anno in cui fu inaugurato. Da pochi anni le Edizioni Frate Indovino si sono trasferite in una zona più periferica di Perugia, lasciando parzialmente libera la struttura, ora convertita in Casa per congiunti di malati.


Calendario

Richiedi subito la tua copia del Calendario

Inviaci un messaggio

Ti contatteremo al più presto

o vai alla pagina contatti
Sono presenti degli errori. Assicurati che i campi siano completi e corretti e reinvia il modulo.
Grazie ! La tua richiesta è stata inoltrata con successo. Ti contatteremo al più presto.