Il pensiero spirituale
Continua a credere anche quando la strada si fa oscura. Non dubitare: la sua presenza non verrà mai meno.
leggi tutto
Adolescenza
“Cara nonnina, la ‘principessa’ se ne sta volando ormai verso altri lidi!”, ha sbottato nonno Alberto riferendosi a Cinzia, la nipote di 13 anni, che sembra si stia distaccando sempre più da loro. “Eppure ci siamo sforzati di fare del nostro meglio”, ha soggiunto la nonna; “l’abbiamo seguita, aiutata, accolta sempre con grande affetto… le abbiamo donato tempo, disponibilità, tutto; si può dire che siamo vissuti per lei… Dove abbiamo sbagliato?”. “Non avete sbagliato nulla, cari amici”, ha risposto la preside con la quale si sono confidati; “il fatto è che la vostra bambina sta crescendo. L’edificazione della personalità dell’adolescente passa attraverso un progressivo distacco dal mondo dell’infanzia e della fanciullezza. Distacco che contiene anche un’emancipazione affettiva. Si aprono nuovi orizzonti, nuovi interessi, nuovi centri di attrazione che prendono il sopravvento, e i vecchi punti di riferimento diminuiscono di attualità e di intensità. Ma questo non significa un rifiuto dei genitori, o dei nonni. È un passaggio obbligato sulla via dell’autonomia, indispensabile alla maturazione della persona… L’importante è non sentirsi abbandonati. La funzione dei nonni continua, e deve continuare, anche se non con la stessa intensità e regolarità di prima. I nonni devono mantenere la stessa apertura e affabilità di sempre, perché i loro nipoti, che stanno crescendo, possono aver bisogno di un confidente, che non sarebbe per niente inopportuno se fosse scelto nell’ambito della famiglia stessa. Hanno bisogno di ascoltatori attenti e affidabili con i quali parlare, confrontarsi, esprimere valutazioni, punti di vista, progetti, aspirazioni… Ascoltatori saggi che sappiano dare pareri oggettivi, senza pregiudizi e senza esercitare pressioni psicologiche… State tranquilli, il vostro compito non è ancora esaurito. La vostra Cinzia avrà ancora bisogno di voi”. Così il ritorno a casa dei nonni di Cinzia, è stato molto, ma molto più leggero del viaggio di andata.

Nonni e Nipoti
“Non so come noi bambini potremmo essere felici senza i nonni”
Settembre 2018
  • 1 s
    S. Egidio

    S. Giosuè

    Settembre cortese - anche i rovi pagan le spese
    06.40
    19.48
  • 2 d 22ª p.a. S. ELPIDIO S. Nonnoso abate - S. Zenone martire
    Una casa senza mamma - è un focolare senza fi amma
    06.41
    19.46
  • 3 l
    S. Gregorio Magno papa dottore

    S. Vitaliano vescovo

    Ultimo quarto a h. 04.37
    06.42
    19.45
  • 4 m
    S. Rosalia vergine

    Trasl. S. Rosa da Viterbo francescana - S. Ida vedova

    La verità punge, la bugia unge
    06.43
    19.43
  • 5 m
    S. Teresa di Calcutta vergine

    Ss. Urbano e Compagni martiri - S. Quinto martire

    L’accordo offre agli sposi - giorni meravigliosi
    06.44
    19.41
  • 6 g
    Ss. Lieto vescovo e compagni martiri

    B. Diego sacerdote martire - S. Bega vergine

    Settembre o porta via i ponti - o secca le fonti
    06.45
    19.39
  • 7 v
    S. Grato vescovo

    S. Regina martire - S. Alpino vescovo

    A Settembre pioggia e Luna - son dei funghi la fortuna
    06.47
    19.37
  • 8 s
    Natività della Beata Vergine Maria

    S. Sergio I papa

    Quest’oggi è nato un bel fiore - che è la Madre di Cristo Signore
    06.48
    19.36
  • 9 d 23ª p.a. S. GORGONIO martire S. Pietro Claver sacerdote
    Luna Nuova a h. 20.01
    06.49
    19.34
  • 10 l
    S. Nemesio martire

    S. Nicola da Tolentino sacerdote - S. Pulcheria imperatore

    Marito senza affetto - casa senza tetto
    06.50
    19.32
  • 11 m
    Ss. Proto e Giacinto martiri

    S. Paziente vescovo

    Marito innamorato - sa fare anche il bucato
    06.51
    19.30
  • 12 m
    SS. Nome di Maria

    S. Guido di Anderlecht

    Alle nozze e ai funerali si conoscono i parenti
    06.52
    19.28
  • 13 g
    S. Giovanni Crisostomo vescovo dottore

    S. Amato vescovo

    Pastore a spasso - fa il lupo grasso
    06.53
    19.26
  • 14 v
    Esaltazione della Santa Croce

    S. Materno vescovo

    Pioggia di venerdì - non dura tutto un dì
    06.54
    19.25
  • 15 s
    Beata Vergine Maria Addolorata

    Ss. Emilia e Geremia martiri

    Santa Maria dei dolori - perdona noi peccatori
    06.56
    19.23
  • 16 d 24ª p.a. Ss. CORNELIO papa e CIPRIANO vescovo martiri
    Buona moglie fa buon marito
    06.57
    19.21
  • 17 l
    S. Roberto Bellarmino vescovo

    Stimmate di S. Francesco

    Primo Quarto a h. 01.15
    06.58
    19.19
  • 18 m
    S. Giuseppe da Copertino francescano

    S. Arianna martire

    Di un poco di pazienza - non si può far mai senza
    06.59
    19.17
  • 19 m
    S. Gennaro vescovo martire

    S. Francesco M. da Camporosso

    Dove entra dote, esce libertà
    7.00
    19.15
  • 20 g
    Ss. Andrea Kim Tae-gon e Compagni martiri


    Onestà di bocca - assai vale e poco costa
    07.01
    19.14
  • 21 v
    S. Matteo apostolo evangelista

    S. Maura vergine - S. Gerolfo martire

    Per S. Matteo il giorno gareggia con la notte
    07.02
    19.12
  • 22 s
    Ss. Maurizio e Candido martiri

    S. Ignazio da Santhià francescano

    Moglie di marinaio, né vedova, né sposa
    07.03
    19.10
  • 23 d 25ª p.a. S. PIO da Pietrelcina sacerdote francescano S. Lino papa
    07.05
    19.08
  • 24 l
    S. Pacifico francescano

    S. Gerardo Sagredo vescovo martire - S. Lupo vescovo

    Un conte senza contea - è un fiasco senza vino
    07.06
    19.06
  • 25 m
    S. Cleofa

    S. Firmino vescovo martire - S. Principio vescovo

    Luna Piena a h. 04.52
    07.07
    19.04
  • 26 m
    Ss. Cosma e Damiano martiri

    B. Paolo VI papa

    Chi pianta d’autunno, guadagna un anno
    07.08
    19.03
  • 27 g
    S. Vincenzo de’ Paoli sacerdote

    S. Iltrude vergine

    Quando cominci a vendemmiare - tutti vengono a salutare
    07.09
    19.01
  • 28 v
    S. Venceslao martire

    S. Fausto vescovo - B. Amalia martire

    L’occasione fa i grandi uomini
    07.10
    18.59
  • 29 s
    Ss. Michele, Gabriele e Raffaele Arcangeli


    Temporali e dispiaceri - da vicino son più seri
    07.11
    18.57
  • 30 d 26ª p.a. S. GIROLAMO sacerdote dottore S. Onorio vescovo
    Per la vendemmia è fatto il nono mese che si chiama Settembre ed è cortese
    07.13
    18.55
Coltivatori
Per la strada del poi-poi, si va a casa del mai-mai.
LAVORI DEL MESE. Ultimate i preparativi per la vendemmia e la sistemazione dei mosti. Seguite la crescita delle nuove piantine assicurando innaffi ature e rincalzi. Sistemate i terreni man mano che si liberano dalle coltivazioni. Raccogliete mele e pere, predisponendo il lavoro in due tempi, a distanza di 8-10 giorni, a seconda del grado di maturazione.
ORTO. Ultimate semine e trapianti del mese scorso. Curate con attenzione le nuove piantine. Fate imbianchire sedani, indivie, radicchi, fi nocchi. Proteggete i cardi (gobbi) con una legatura non troppo stretta per evitare la rottura delle foglie. Semine e trapianti in terreno aperto: rucola, prezzemolo, spinaci; cipolle e ravanelli; radicchi, indivie, cicorie, lattughe e valeriana.
GIARDINO. Seguite la rifi oritura delle rose concimando ed innaffiando. Ripulite siepi ed arbusti. Concludete la cimatura dei crisantemi. Raccogliete semi e bulbi che vi serviranno per la prossima stagione. Fate talee di lillà, fucsie, ortensie, rose, forsyzie, utilizzando rami legnosi di un anno. Seminate viole del pensiero, margherite, violacciocche, primule, calendule e tutte le varietà rustiche per il prossimo anno.
VIGNA E CANTINA. Predisponete ogni cosa per la raccolta, la spremitura dell’uva e la sistemazione dei mosti. Al momento della raccolta eliminate i grappoli colpiti da muffe o comunque rovinati. Curate l’assoluta pulizia di tutte le attrezzature e dei recipienti. Per notizie più dettagliate consultate il nostro libro: Vigna, Vino e Cantina, alle pagine 221-271. Giorni utili per i travasi dal 1° al 9 e dal 25 al 30 Settembre.
La pancia piena non pensa a quella vuota.
Dal libro delle Stelle
OLTRE LE NUVOLE. I padri dell’astronomia – Sir Isaac Newton (Woolsthorpe-by-Colsterworth, 1642 – Londra, 1727) è stato un matematico, fi sico, astronomo e teologo inglese. È considerato uno dei più grandi scienziati di tutti i tempi. Molte teorie scientifi che insegnate ancora oggi portano il suo nome. Newton descrisse la legge di gravitazione universale, defi nì le leggi del moto e dimostrò le teorie di Keplero sul moto della Terra e di altri corpi celesti. Contribuì alla rivoluzione scientifi ca e al progresso della teoria eliocentrica. I suoi studi pubblicati nei “Principia” sono ritenuti l’opera scientifi ca più monumentale eseguita da un solo uomo.
POSIZIONI PLANETARIE. Il giorno 6 del mese Mercurio entrerà in Vergine, l’indomani Nettuno, sempre in Pesci, sarà all’opposizione. Il 9 Venere entrerà in Scorpione mentre l’11 Marte ritornerà in Acquario. Il 21 Mercurio sarà in congiunzione superiore ed il giorno successivo passerà in Bilancia dove arriverà anche il Sole alle 3.53 del giorno 23, dando così inizio all’Autunno.
Donne
LASAGNE. La lasagna è una pietanza ricavata dalla sfoglia di pasta (quasi sempre all’uovo), tagliata in rettangoli lunghi circa 12 cm e larghi 5 cm che, una volta scottati in acqua salata, vengono disposti a strati, conditi e cotti al forno. Per evitare che le lasagne in bollitura si attacchino tra loro, aggiungete nell’acqua un cucchiaio di olio. Le lasagne vanno estratte dall’acqua molto al dente: completeranno la loro cottura in forno. In commercio si trova una pasta secca già pronta che non prevede la cottura in acqua: in questo caso fate in modo che il sugo di condimento e la besciamella siano abbastanza liquidi, in modo che, una volta estratte dal forno, le lasagne non risultino troppo secche.
Salute
Molti devono la loro vita alle medicine, senza averne sopportato le controindicazioni: ad esempio i farmacisti (Anonimo).
CARDO MARIANO. In esso sono presenti molte sostanze interessanti per la salute, in particolare per il fegato. Contiene fl avonoidi, acidi grassi, proteine, mucillagini e silimarina che esercitano azione emmenagoga, astringente, colagoga, diuretica ed epatoprotettrice. Quest’ultima azione, che vale anche nei casi di cirrosi epatica ed epatiti, è dovuta alla silimarina, un insieme di tre sostanze: la silibina, la silidianina e la silicristina che hanno un forte effetto epatoprotettore, tanto da essere anche chiamato “custode del fegato”. Oltre a ciò, aiuta a digerire i grassi, regola gli zuccheri nel sangue, riduce il colesterolo ed ha un deciso effetto disintossicante. Esistono in commercio molti prodotti a base di cardo mariano per curare disturbi del fegato di varia natura. Le persone con problemi di ipertensione devono porre molta attenzione all’uso di questi prodotti. Dal nostro volume: “Curarsi a Tavola – Ricette facili con erbe officinali”.
Per Tutti
CONSIGLI INTERESSATI. Un amico mi raccontò un giorno che quando era un giovane liceale gli capitava spesso di passare con suo padre davanti ad una discoteca. E mi diceva che ogni volta che vi passava, il padre lo metteva in guardia dal frequentare certi luoghi: “Mi raccomando fi glio mio, te lo dico per il tuo bene: non entrare mai in una discoteca. La discoteca è uno dei luoghi che devi assolutamente evitare”. “Ma perché, papà?”, domandai. “Perché vedresti delle cose che non devi assolutamente vedere!”. Si sa che le cose proibite sono quelle che destano la curiosità ed attirano di più. Così alla prima occasione entrai nella discoteca. “Ed hai visto qualcosa che non dovevi vedere”, chiesi all’amico. “Certo”, rispose. “E che cosa hai visto?”. “Ho visto mio padre!”.
Pensiero Spirituale
Ci sono mille modi per compiacere Dio, ma nessuno può esserlo senza la Fede. A volte non sappiamo dove sia Dio, ma possiamo essere sicuri che Lui sa dove siamo noi.
Grillo Sparlante
La pioggia è sempre più intensa quando manca l’ombrello.
I guru del consumismo dovrebbero trovare i rimedi per evitare che i loro adepti muoiano di indigestione, altrimenti …via il consumatore, via il consumo (con quel che segue).
Ci lamentiamo spesso che tanta gente parla troppo di se stessa, ma disgraziatamente altri argomenti non li sa affrontare.
Il detto: “Chi tace acconsente” credo sia proprio da rivedere, infatti chi tace semplicemente sta zitto.
Sbagliando s’impara… a sbagliare di più.
Dalla Bisaccia di Frate Indovino
SALSA AUSTRIACA. - Ingredienti: burro - speck - zucchero - cipolle - farina - brodo - cumino - panna - limone - sale e pepe -
- Procedimento: tagliate a fette sottili 400 gr di cipolle e a dadini 30 gr di speck - fate cuocere il tutto in 40 gr di burro - spolverate con un cucchiaio di farina e aggiungete mezzo litro di brodo - salate, pepate, unite mezzo cucchiaio di zucchero e qualche seme di cumino - fate cuocere adagio per circa 15 minuti - versate tre cucchiai di panna e il succo di un limone - amalgamate e servite.
Specola
FENOMENI CELESTI: Mercurio rimane visibile all’alba nella prima metà del mese. Venere si riaccosta al Sole ma è sempre ben visibile al tramonto. Marte è visibile solo nella prima parte della notte. Giove è visibile solo qualche ora nel crepuscolo seguito a breve distanza di tempo da Saturno.
MACCHIE SOLARI: mese relativamente calmo con notevole ripresa dell’attività solare al termine del periodo.
TEMPESTE MAGNETICHE: previste alla fi ne del mese.
GIORNATE FAVOREVOLI: per tutto il periodo settembrino, con possibili disagi (abulia e malumore) a partire da metà della terza decade in soggetti sensibili.
Vedo Prevedo Travedo
I NONNI PREVEDONO: Nei momenti brutti… Dio sarà sempre un umorista per un pubblico che però ha paura di ridere!
IL SAGGIO DICE: L’umorismo è lo zucchero della vita. Ma quanta saccarina in commercio! (Trilussa).
Gli anziani che posseggono il senso dell’umorismo hanno diritto al trenta percento di sconto sull’età (Luciano De Crescenzo).
La nostra conoscenza può essere solo limitata, mentre la nostra ignoranza deve essere necessariamente infi nita (Karl Popper).
PROVERBI DAL MONDO: Il tempo trascorso ridendo è tempo trascorso con gli dei (Proverbio giapponese).
Lo Sapevate
METTERE ALLA GOGNA. Esporre al pubblico ludibrio, al ridicolo o allo scherno, persone che si sono macchiate di particolari reati. Strumento di punizione che si aggiungeva al carcere e consisteva in un collare di ferro fermato ad una colonna con una catena che si applicava al collo del condannato, il quale rimaneva esposto, senza potersi difendere, agli insulti, sberleffi , sputi e volgarità della plebaglia. La gente così poteva riconoscere le persone dalle quali dover stare alla larga. Cesare Beccaria criticò aspramente questo strumento come lesivo della dignità della persona, e dopo la Rivoluzione Francese fu abolito.
Contattaci
Edizioni Frate Indovino
Via Marco Polo, 1 bis
06125 Perugia - ITALY
  Numero unico Servizio Clienti
(+39) 075 5069369
CHIUSO:
il venerdì pomeriggio,
il sabato e i giorni festivi
info@frateindovino.eu    Fax (+39) 075 5051533 
 
© 2011 Edizioni Frate Indovino - pi 00478700545