Il pensiero spirituale
Quando Abramo partì non era sicuro del suo destino, ma era sicuro di chi lo accompagnava. La Fede segue Dio...
leggi tutto
A casa dei nonni
Una delle cose che fa più piacere ai nonni, è avere a casa i nipotini e goderseli tutti per loro, anche se gli esperti consigliano “niente fretta e tanta prudenza”. I nonni di Giacomo (4 anni) e Debora (6 anni) hanno ricavato nell’ampia cucina un angolino esclusivo per loro, “uno spazio riservato a statuto speciale”, lo chiama nonno Domenico, con dei cuscini, alcuni oggetti inseparabili e i giocattoli preferiti. I nonni conoscono molto bene le abitudini dei piccoli, i gusti e le preferenze, e si sono organizzati. Ma sanno pure quello che più desiderano i nipotini: trovare delle persone disposte ad ascoltarli, a renderli partecipi delle attività consuete della casa, pronte a “perdere tempo” con loro. Per questo hanno preparato una bella sorpresa: per il maschietto il nonno ha fatto un aeroplanino in legno con elica girevole ad aria (basta un alito di vento, oppure soffi are), e per la femminuccia una piccola “spianatoia” con il matterello per fare la pasta. I bambini sono rimasti incantati e quasi non credevano ai loro occhi. “Siete i nonni più bravissimissimi del mondo”, ha sentenziato Debora. “E anche i più migliori”, ha rinforzato il piccolo Giacomo mandando in soffitta l’italiano. Inutile dire che, ognuno nel suo settore, sono rimasti tutti super-occupati per l’intera mattinata. Un’altra sorpresa al momento di mettersi a tavola: sono arrivati i cuginetti Francesco e Paolo, due gemellini di 5 anni, che si sono fermati solo per il pranzo. Un pasto “allargato” ad altri membri della famiglia poteva essere utile a creare il senso di appartenenza. Per il resto del pomeriggio i nonni sono stati pazienti compagni di giochi dei nipotini, fi no a quando è arrivata la mamma che ha aiutato a rassettare la cucina e si è ripresa i suoi bimbetti. “Si dice che i genitori sono la regola e i nonni l’indulgenza”, ha detto più tardi nonno Domenico sprofondato nel divano… “per fortuna esiste l’indulgenza”. “Per fortuna esiste la regola!”, ha risposto semidistrutta nonna Teresa.

Nonni e Nipoti
“Issa, nonna!”
Luglio 2018
  • 1 d D 13ª p.a. S. OLIVIERO vescovo martire S. Domiziano abate - S. Eparchio
    Luglio dal gran caldo, bevi bene e batti saldo
    05.38
    20.58
  • 2 l
    Ss. Processo e Martiniano martiri

    B. Eugenia vergine

    Chi ha voglia di piangere non ha bisogno di spettatori
    05.39
    20.58
  • 3 m
    S. Tommaso apostolo

    B. Marianna Mogas vergine - S. Eliodoro vescovo

    Di Luglio il temporale - dura poco e non fa male
    05.39
    20.58
  • 4 m
    S. Elisabetta del Portogallo regina

    S. Ulderico vescovo

    Gli animi egregi, non cercan privilegi
    05.40
    20.58
  • 5 g
    S. Antonio Maria Zaccaria sacerdote

    S. Atanasio diacono martire

    Per fuggire il fumo non si salta nel fuoco
    05.41
    20.57
  • 6 v
    S. Maria Goretti vergine martire

    S. Ciriaca vergine martire - S. Romolo martire

    Ultimo Quarto a h. 09.50
    05.41
    20.57
  • 7 s
    S. Edda vescovo

    S. Antonino Fantosati vescovo martire - S. Panteno

    Se l’allodola canta sull’altura - prendi la falce per la mietitura
    05.42
    20.57
  • 8 d 14ª p.a. S. GLICERIA martire Ss. Aquila e Priscilla
    Vento di Levante - se non piove è gran brigante
    05.43
    20.56
  • 9 l
    S. Veronica Giuliani vergine francescana

    Ss. Nicola Pieck e Compagni martiri

    A grandine iniziata - non giova scampanata
    05.44
    20.56
  • 10 m
    Ss. Anatolia e Vittoria martiri

    S. Apollonio martire

    Quando devi dare - meglio non tardare
    05.44
    20.55
  • 11 m
    S. Benedetto da Norcia abate Patr. d’Europa

    S. Olga

    Donna iraconda - mare senza sponda
    05.54
    20.55
  • 12 g
    S. Giovanni Gualberto abate

    S. Paterniano vescovo

    Al soldato più valente - spada corta è suffi ciente
    05.46
    20.54
  • 13 v
    S. Enrico II imperatore

    S. Esdra sacerdote - S. Clelia Barbieri vergine

    Luna Nuova a h. 04.47
    05.47
    20.54
  • 14 s
    S. Camillo de Lellis sacerdote

    B. Angelina da Marsciano francescana

    Lecca la mano il cane - a chi gli dà il pane
    05.48
    20.53
  • 15 d 15ª p.a. S. BONAVENTURA vescovo dottore S. Vladimiro
    Se il tuo naso tende al mento - camperai per anni cento
    05.48
    20.52
  • 16 l
    Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

    B. Amata vergine martire

    Pesce curioso ad ogni richiamo - fi nirà presto appeso all’amo
    05.49
    20.51
  • 17 m
    S. Edvige regina

    S. Alessio - S. Marcellina vergine

    Vera bellezza dura - fi no alla sepoltura
    05.50
    20.51
  • 18 m
    S. Simone francescano

    S. Federico vescovo - S. Materno vescovo

    Quando troppo ti fi di - trovi inganni e fastidi
    05.51
    20.50
  • 19 g
    S. Simmaco papa

    B. Pietro Crisci

    Primo Quarto a h. 21.52
    05.52
    20.49
  • 20 v
    S. Elia

    S. Aurelio vescovo - S. Apollinare vescovo - S. Marina vergine

    Uva lugliolina - non arriva mai in cantina
    05.53
    20.48
  • 21 s
    S. Lorenzo da Brindisi dottore francescano

    S. Prassede

    Povero quel viso - dove non c’è sorriso
    05.54
    20.47
  • 22 d 16ª p.a. S. MARIA MADDALENA S. Platone martire
    05.55
    20.47
  • 23 l
    S. Brigida di Svezia Patr. d’Europa

    B. Giovanna vergine

    Quando il cuore è buono - tutto il resto può migliorare
    05.56
    20.46
  • 24 m
    S. Cristina di Bolsena martire

    S. Charbel Makhlu¯ f eremita

    Chi cerca guai - non li manca mai
    05.57
    20.45
  • 25 m
    S. Giacomo apostolo

    S. Valentina martire - S. Cristoforo martire

    Se occhio non mira, cuore non sospira
    05.58
    20.44
  • 26 g
    Ss. Anna e Gioacchino

    B. Camilla Gentili martire

    Chi serve Dio ha un buon padrone
    05.59
    20.43
  • 27 v
    S. Pantaleone martire

    Ss. Felice e Liliosa martiti

    Luna Piena a h. 22.20
    6.00
    20.41
  • 28 s
    Ss. Nazario e Celso martiri

    S. Alfonsa vergine francescana

    Pancia piena non capisce fame
    06.01
    20.40
  • 29 d 17ª p.a. S. MARTA Ss. Simplicio e Compagni martiri - S. Olaf re martire
    Quando la fame assale - la musica non vale
    06.02
    20.39
  • 30 l
    S. Pietro Crisologo vescovo dottore

    S. Giulitta di Cesarea martire

    Salute e vecchiezza - creano bellezza
    06.03
    20.38
  • 31 m
    S. Ignazio di Loyola sacerdote

    S. Germano vescovo - S. Fabio martire

    Salutare è cortesia - ricambiare è obbligo
    06.04
    20.37
Coltivatori
Alla fi ne del gioco van nel sacco tanto il re che la pedina.
LAVORI DEL MESE. Non fate mancare l’acqua alle vostre colture. Controllate gli innesti. Raccogliete e fate essiccare le piante aromatiche e offi cinali. Preparate il terreno per le semine e i trapianti autunno-invernali. Non dimenticate di conservare i prodotti per l’inverno.
ORTO. Ultimate il trapianto dei gobbi. Trapiantate anche gli ultimi pomodori per la raccolta tardiva. Date acqua alle carciofaie per anticipare il risveglio vegetativo. Raccogliete le patate quando gambi e foglie sono ben secchi e riponetele in un ambiente fresco e buio. Raccogliete agli e cipolle appena il gambo si è seccato. Semine e trapianti in terreno aperto: lattughe di tutti i tipi, cicorie, radicchi, indivie, catalogna a foglie e a puntarelle; cavoli di tutte le varietà, rape, fi nocchi, valeriana, spinaci; rucola, ravanelli, bieta da taglio; fagioli, fagiolini e zucchine.
GIARDINO. Ripulite siepi ed arbusti sfi oriti. Fate talee, propaggini e margotte. Raccogliete i bulbi delle bulbose sfi orite. Continuate a cimare i crisantemi. Seminate viole, violacciocche, primule e myosotis.
VIGNA E CANTINA. Continuate i trattamenti contro peronospora e oidio fi no a invaiatura iniziata (quando gli acini di uva cominciano a prendere colore). Se lo riterrete opportuno, aggiungete anche uno o due trattamenti contro la muffa grigia (Botrytis cinerea). Sospendete ogni forma di potatura verde. Seguite con attenzione il processo di maturazione dell’uva. In cantina controllate i livelli e la copertura dei vasi vinari. Giorni adatti per i travasi: dal 1° al 13 e dal 27 al 31 Luglio.
Dal libro delle Stelle
OLTRE LE NUVOLE. I padri dell’astronomia – Giovanni Keplero (1571-1630) è stato un astronomo, astrologo, matematico e teologo evangelico tedesco. Inizialmente studiò teologia all’Università di Tubinga ma in seguito si dedicò alla matematica e all’astronomia sostenendo con decisione le teorie di Copernico. Nel 1604 osservò una supernova che ancora oggi è nota col nome di Stella di Keplero e in seguito scoprì empiricamente tre leggi matematiche che regolano il movimento dei pianeti le quali sono dette, appunto, leggi di Keplero.
POSIZIONI PLANETARIE. Il giorno 10 Venere passerà nella costellazione della Vergine, il 12 Mercurio sarà alla massima elongazione orientale. Il 22 il Sole sarà in Leone. Il 27 Marte si troverà in opposizione. I Pianeti esterni permangono nella confi - gurazione del mese precedente: Marte in Acquario, Giove in Scorpione, Saturno in Capricorno, Urano in Toro, Nettuno in Pesci.
Donne
IMPASTO. Per avere un impasto più elastico, adatto alle paste ripiene, utilizzate solo il tuorlo dell’uovo. I tempi di cottura in acqua bollente della pasta fatta in casa non rappresentano una scienza esatta. Una regola dettata dall’esperienza indica il giusto punto di cottura nel momento in cui la pasta viene a galla e l’acqua ribolle (vale anche per le paste ripiene). La pratica, comunque, che risulta vincente è l’assaggio!
Salute
Un farmaco è una sostanza che iniettata in un ratto da laboratorio produce un articolo in una rivista medica (Arthur Bloch).
CALENDULA. Nella medicina se ne utilizzano le foglie e i fi ori freschi perché sembra che perdano le loro caratteristiche proprietà, una volta seccati. I fi ori vengono adoperati anche per colorire i formaggi e come succedanei dello zafferano. Contiene sostanze mucillaginose, una resina, un olio essenziale, un principio attivo, la calendulina, da cui dipendono in gran parte le sue proprietà terapeutiche, sempre molto apprezzate e sempre presenti nei vecchi ricettari, come sedative, emmenagoghe, antisettiche, cicatrizzanti e sudorifere. L’abate Kneipp la ritiene uno dei migliori rimedi astringenti e risolutivi. Dal nostro volume: “Il Nuovo Segreto della Salute – Erbe e cure di Frate Indovino”.
Sorridere
Tra medici: “Dove vai così vestito di nero”. “Al funerale di un mio ex-paziente”. “Ecco una cosa che io non potrei fare!”. “Hai ragione... con tutti gli ex-pazienti che hai sistemato...!”.
Un signore attempato entra in farmacia: “Per favore, ha un rimedio per la tosse?”. “Certo, signore, ho qualcosa di portentoso: Le pastiglie del dott. Smith!”. “No, no quelle! Qualcos’altro... Il dottor Smith sono io!”.
Per Tutti
USARE IL CERVELLO. Una signora aveva acquistato un nuovo utensile per la sua cucina che si rivelò molto difficile da assemblare. Si aiutò con la grafi ca, consultò ripetutamente il manuale delle istruzioni, provò in tutti i modi, ma l’aggeggio non volle funzionare. Piuttosto innervosita la signora lasciò i pezzi alla rinfusa sul tavolo e uscì a fare una passeggiata per smaltire l’irritazione. Quando rientrò in casa vide la domestica che stava usando l’impossibile attrezzo perfettamente funzionante. Tra la curiosità e la stizza, chiese alla domestica: “Ma come diavolo hai fatto a mettere in funzione questo arnese!”. “Vede, signora”, rispose ironica la domestica, “noi analfabeti, non sapendo leggere, siamo costretti ad usare il cervello!”.
Pensiero Spirituale
Quando Abramo partì non era sicuro del suo destino, ma era sicuro di chi lo accompagnava. La Fede segue Dio istintivamente, anche se a volte trema.
Grillo Sparlante
Un bravo diplomatico è colui che taglia la torta in modo tale da far credere a ciascuno, di aver avuto la parte migliore.
I processi di “alto sgradimento” che noi intentiamo pressoché verso tutti sarebbero molto più efficaci se si facessero in faccia ai diretti interessati, piuttosto che alle loro spalle.
Per risolvere il problema della disoccupazione si potrebbe pensare a un mercato delle idee: ce n’è in giro un’urgenza impressionante.
Talvolta i motivi che ci mandano in collera sono talmente futili, quanto disastrose possono esserne le conseguenze.
Dalla Bisaccia di Frate Indovino
SALSA PICCANTE. - Ingredienti: olive - uova - mollica di pane - acciughe - prezzemolo - aglio - pinoli - capperi - aceto - olio extrv. di oliva -
- Procedimento: pestate in un mortaio tre acciughe salate, un po’ di prezzemolo, due spicchi di aglio, 75 gr di pinoli, 25 gr di capperi, 2-3 tuorli di uova sode, poche olive salate e un po’ di mollica di pane inzuppata in aceto per legare il tutto - mescolate sino ad ottenere un impasto denso e cremoso - passate al setaccio - aggiungete mezzo bicchiere di aceto e un bicchiere di olio, amalgamando per ottenere una classica salsa piccante.
Specola
ECLISSI: il 13 luglio si verifi cherà un’Eclissi parziale di Sole visibile dalla Tasmania e da parte del mar Glaciale Antartico. Massimo della fase a h. 5.02 italiane. Il 27 si verifi cherà un’altra Eclissi, stavolta di Luna, totale, visibile da America Meridionale, Europa, Africa, Asia, Australia. La durata della totalità sarà di 103 minuti e la fase centrale avverrà a h. 22.23 italiane.
FENOMENI CELESTI: Mercurio è visibile al tramonto tutto il mese, esclusi gli ultimi giorni del mese. Venere permane pianeta luminosissimo alla sera. Marte anticipa il suo sorgere alla prima serata. Giove è visibile nella prima parte della notte. Saturno è sempre visibile, ma via via che procede il mese si perde nelle ultime ore della notte, prima dell’alba.
MACCHIE SOLARI: nuove piccole macchie compariranno dopo metà mese.
TEMPESTE MAGNETICHE: poco infl uenti nella prima e ultima decade.
GIORNATE FAVOREVOLI: per tutto il mese; particolari benefi ci fisici e psichici per soggetti predisposti.
Vedo Prevedo Travedo
I NONNI PREVEDONO: Non provoca malanni incurabili compiere il proprio dovere, al contrario di quanto erroneamente oggi supposto da molti.
IL SAGGIO DICE: È dolce riposare dopo aver compiuto il proprio dovere (Padre Pio).
L’istinto detta il dovere e l’intelligenza fornisce i pretesti per eluderlo (Marcel Proust).
In Italia si finge di ignorare o si ignora che ogni Diritto comporta un Dovere, che chi non compie il proprio dovere non merita alcun diritto (Oriana Fallaci).
PROVERBI DAL MONDO: Fai quello che devi, accada quel che accada (Proverbio francese).
Lo Sapevate
VIVERE DI LUCERTOLE. Espressione riferita a persone molto magre come se mangiassero solo lucertole. Va notato anzitutto che in natura vi sono degli animali selvatici che mangiano anche lucertole e sono molto magri. Ma il fenomeno sembra derivare piuttosto dalla carenza di cibo e da una scarsa alimentazione, più che dalla convinzione popolare secondo la quale mangiare lucertole fa dimagrire. Tuttavia sembra che la carne della lucertola sia effettivamente poco assimilabile, e conterrebbe anche qualche sostanza tossica che può provocare nausea o rendere difficile la digestione.
Contattaci
Edizioni Frate Indovino
Via Marco Polo, 1 bis
06125 Perugia - ITALY
  Numero unico Servizio Clienti
(+39) 075 5069369
CHIUSO:
il venerdì pomeriggio,
il sabato e i giorni festivi
info@frateindovino.eu    Fax (+39) 075 5051533 
 
© 2011 Edizioni Frate Indovino - pi 00478700545