0
Servizio Clienti (+39) 075 5069369
Email info@frateindovino.eu
0

L'attualità e gli approfondimenti dal mensile

Frate Indovino

Verso il 4 ottobre

La svolta di una vita: da mercante a penitente volontario

Condividi
Francesco nacque ad Assisi nel 1182, da Pietro di Bernardone, ricco mercante di stoffe preziose, e da Madonna Pica. Prima della conversione il giovane Francesco fu partecipe della cultura “cortese-cavalleresca” del proprio secolo e delle ambizioni del proprio ceto sociale (la nascente borghesia). Nel 1202, tra le file degli homines populi, prese parte allo scontro di Collestrada con i perugini e i boni homines fuoriusciti assisani. Francesco fu catturato con molti suoi concittadini e condotto prigioniero a Perugia. Dopo un anno, conclusa la pace, Francesco rimpatriò insieme ai compagni di prigionia. Decise allora di realizzare la sua aspirazione a diventare miles (cavaliere) e nel 1205 si unisce al conte Gentile, che partiva per la Puglia. È a questo punto della sua vita che per Francesco iniziano i segni premonitori di un destino diverso da quello che lui aveva immaginato. In viaggio verso la Puglia, giunto a Spoleto, si fermò per dormire. E nel dormiveglia udì la voce di Dio interrogarlo su dove stesse andando. L’indomani Francesco torna ad Assisi aspettando che Dio gli rivelasse la sua volontà. Trascorre un anno nella solitudine e nella preghiera, fino a rinunciare pubblicamente, nel 1206, all’eredità paterna nelle mani del Vescovo Guido. Francesco, assunta la condizione canonica di penitente volontario, veste l’abito da eremita e si dedica all’assistenza dei lebbrosi e al restauro materiale di alcune chiese in rovina. In una di esse, San Damiano, Francesco udrà nuovamente la voce del Signore parlargli da un Crocifisso: «Francesco va’ e ripara la mia casa».

Calendario

Richiedi subito la tua copia del Calendario

Inviaci un messaggio

Ti contatteremo al più presto

o vai alla pagina contatti
Sono presenti degli errori. Assicurati che i campi siano completi e corretti e reinvia il modulo.
Grazie ! La tua richiesta è stata inoltrata con successo. Ti contatteremo al più presto.