0
Servizio Clienti (+39) 075 5069369
Email info@frateindovino.eu
0

L'attualità e gli approfondimenti dal mensile

Frate Indovino

Il Calendario dell'Avvento

Il Calendario dei calendari. Il tempo nel Medioevo

11 novembre 2019
Condividi
PRESENTAZIONE

Ormai appuntamento irrinunciabile, con il Calendario dell’Avvento 2019 di Frate Indovino descriveremo (dietro a ciascuna delle 24 finestre da scoprire una al giorno, aprendole dal 1° al 24 dicembre), cosa succedeva al tempo di san Francesco.

Qui, in queste pagine del nostro sito internet, caro Lettore, trovi quegli approfondimenti che -per motivi di spazio- non siamo riusciti a pubblicare nel testo cartaceo, ma che sono necessari e integrano quello che è opportuno conoscere. Il tema che affronteremo con questa edizione è proprio quello del TEMPO. Nel Medioevo il tempo trascorreva per tutti in maniera uguale? Vedremo di no! Ma, parlando del TEMPO in quell’era impareremo molto anche su come lo conteggiamo oggigiorno. Se non hai sottomano il nostro ultimo Calendario dell’Avvento, richiedicene una copia. Vedrai com’è interessante sbirciare sotto alle finestrelle che ogni giorno ti raccontano un aspetto diverso. Puoi entrare nella nostra pagina di prenotazione qui nel nostro sito Internet, o richiederlo telefonandoci al numero 075 5069369, oppure scrivendo un WhatsApp al numero 333 7786132 (solo messaggi di testo) o anche inviando una e-mail a: info@frateindovino.eu.

Affrettati ad ordinare il nostro Calendario dell’Avvento con il fascicolo interno ricco di immagini e notizie. Ti aspettiamo!


Punto 1 del testo

Nel nostro fascicolo accluso al Calendario dell’Avvento in cartone, parliamo di giorni, settimane, mesi, stagioni e anni… Come facciamo a contarli? Leggi le poche righe qui sotto e vedrai come tutto è più semplice di quanto può sembrare. Nel fascicolo ti diciamo anche come usare il calendario perpetuo che è stampato dietro al frontespizio (con le 24 finestre) del Calendario dell’Avvento di quest’anno!

Come abbiamo raggiunto la cifra di 737.288 per i giorni dal 1° gennaio dell’anno 1 d.C. al 15 agosto 2019 d.C.?

Pare facile: basta contare gli anni ‘comuni’ fino al 2018 e moltiplicare per 365; contare gli anni bisestili e moltiplicare per 366; aggiungere i giorni del 2019 fino al 15 agosto compreso. Questi conteggi, se qualcuno ha voglia di farli, dovrebbero dare come risultato 737.301 giorni.

Non è così, perché di mezzo c’è la riforma del calendario attuata dal papa Gregorio XIII nel 1582, ben oltre il limite del Medioevo. Prima di quella data vigeva il calendario giuliano, quello stabilito da Giulio Cesare (da cui il nome) nel 46 a.C. La riforma del 1582, frutto di intensi studi e di lunghe discussioni, risolse un problema che veniva da quel lontano calendario. I 365 giorni dell’anno giuliano avevano, rispetto al corso del sole, una differenza in meno di 6 ore, 11 minuti e 9 secondi. L’introduzione ogni quattro anni del giorno in più dell’anno bisestile colmava le 6 ore, ma non gli 11 minuti e rotti, il che aveva portato con l’andar del tempo a un’eccedenza di dieci giorni. Prima decisione: si cancellarono dieci giorni, dal 5 al 14 ottobre 1582: giorni dunque mai esistiti! Seconda decisione: per sanare l’effetto di quell’eccedenza negli anni a venire, si stabilì che tra gli anni secolari (1600, 1700 etc.) fossero bisestili solo quelli divisibili per 400, non gli altri. Per conseguenza, dopo la riforma gregoriana sono stati bisestili solo il 1600 e il 2000; non sono stati bisestili gli anni 1700, 1800 e 1900, e non lo saranno il 2100 eccetera.

Allora rifacciamo i conti.

a) Si considerano gli anni completi: 2018.
b) Tra questi 2018, si computano gli anni bisestili. Fossero stati tutti gli anni multipli di 4 sarebbero 504, ma non vanno contati i tre anni 1700, 1800 e 1900, multipli di 4 ma non bisestili. Risultato: 501. Pertanto gli anni ‘comuni’ sono 1.517 (2018 - 501).
c) Si moltiplica per 365 il numero dei 1.517 anni comuni. Il risultato è 553.705.
d) Si moltiplica per 366 il numero dei 501 anni bisestili. Il risultato è 183.366.
e) Si tolgono i 10 giorni 5-14 ottobre 1582, cancellati dalla riforma gregoriana.
f) Si aggiungono i giorni del 2019 fino al 15 agosto compreso, che sono 227.

Totale, come volevasi dimostrare: non 737.301 ma 13 giorni in meno: 737.288.
 
1.517 anni comuni × 365 =
553.705
+
501 anni bisestili × 366 =
183.366
-
i giorni eliminati dalla riforma gregoriana =
10
+
i giorni dal 1° gennaio al 15 agosto del 2019 =
227
=
 
737.288
 

Calendario

Richiedi subito la tua copia del Calendario

Inviaci un messaggio

Ti contatteremo al più presto

o vai alla pagina contatti
Sono presenti degli errori. Assicurati che i campi siano completi e corretti e reinvia il modulo.
Grazie ! La tua richiesta è stata inoltrata con successo. Ti contatteremo al più presto.