0
Servizio Clienti (+39) 075 5069369
Email info@frateindovino.eu
0

Almanacco

Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Archivio

CALENDARIO 2020

LA FAMIGLIA, UNA CELLULA PREZIOSA

Tra i più belli

"1970".

La famiglia, secondo le varie forme che ha assunto nelle diverse aree geografiche e nelle molteplici epoche storiche, è stata sempre considerata la “cellula della società”. In questa “unità di convivenza” nascono e si vivono i più importanti legami che possono instaurarsi tra persone: coniugalità, paternità, maternità, figliolanza, fratellanza, i cosiddetti “legami di sangue”. Così la famiglia diventa l’ambito che monopolizza la stragrande maggioranza dei rapporti di tipo emotivo ed affettivo che insorgono tra le persone. Nella famiglia ogni singolo diviene spontaneamente soggetto di diritti e di doveri attraverso l’assunzione dei ruoli specifici dei vari componenti, e ognuno vi sperimenta quel senso di protezione e di solidarietà che è così importante per assicurare a tutti un sano equilibrio psicologico. La famiglia è la sorgente di senso e il luogo di appagamento delle più profonde aspirazioni dell’individuo. È l’ambito di radicamento, di crescita e di maturazione della persona umana. La famiglia esercita anche una funzione molto importante nel processo di socializzazione degli individui attraverso l’acquisizione di conoscenze, norme e valori condivisi da tutti. Così si realizza la trasmissione del patrimonio culturale di una società e se ne garantisce la continuità.

1970
L’universo ha senso solo quando abbiamo qualcuno con cui condividere le nostre emozioni (Paulo Coelho).
LAVORI DEL MESE Proseguite i trapianti in terreno aperto e date terra alle nuove piantine appena avranno attecchito. Cominciate ad aprire le protezioni invernali. Continuate la lotta alle erbe infestanti e ai parassiti. Controllate gli innesti eliminando succhioni inutili e aggiornando le legature. Cominciate ad innaffiare con regolarità.
ORTO Rincalzate le patate. Munite di sostegni le piantine dei pomodori cominciando a scacchiarle. Seminate i cardi verso la seconda metà del mese. Semine e trapianti in terreno aperto: lattughe di tutti i tipi; basilico, prezzemolo, sedano, rucola; cavoli estivi e autunnali precoci, rape, ravanelli; bieta da coste e da taglio, zucche, zucchine, cetrioli; peperoni, pomodori, melanzane; carote, cardi, fagioli e fagiolini.
GIARDINO Affrettatevi a portare all’aperto le piante tenute al riparo durante l’inverno, svasandole e concimandole. Date una sforbiciata alle punte sfiorite degli arbusti da giardino. Recidete le parti appassite delle bulbose sfiorite. Terminate la messa a dimora delle piantine di crisantemi. Interrate le piantine a fioritura estiva e autunnale.
VIGNA E CANTINA Continuate regolarmente i trattamenti alle viti con zolfo in polvere e prodotti a base di rame. Ricordate che questi prodotti funzionano meglio se irrorati preventivamente. Se si aspetta la presenza della malattia, difficilmente si riuscirà a domarla. Eliminate ogni 7-10 giorni i succhioni fino a tutto il mese di Luglio. In cantina vigilate sul livello dei recipienti vinari. Cambiate ogni mese la pastiglia antifioretta. Mantenete la temperatura sotto i 18 °C. Giorni adatti per i travasi dal 7 al 22 Maggio.
OLTRE LE NUVOLE La nostra capacità di vedere la Luna dipende dal fatto che essa viene illuminata dal Sole conferendole la sua caratteristica luminosità. Talvolta accade che la Terra si frappone fra il Sole e la Luna oscurandola con il suo cono d’ombra. Questo fenomeno si chiama Eclissi lunare e si verifica nella fase di Luna piena, quando la faccia della Luna rivolta verso la Terra dovrebbe essere completamente visibile. Durante un’Eclissi si vede il disco tondo della Luna oscurarsi lentamente e poi ricomparire. Se l’intero disco lunare viene oscurato dall’ombra terrestre si parla di Eclissi totale, quando invece viene oscurata una sola parte si parla di Eclissi parziale.
POSIZIONI PLANETARIE Dopo essere stato in congiunzione col Sole il giorno 4 Mercurio entra in Gemelli l’11, quindi il 28 in Cancro. Venere rimane in Gemelli, dove c’è il Sole dal 20. Marte il giorno 13 passa in Pesci, Giove, retrogrado da metà mese, rimane in Capricorno e anche Saturno diventa retrogrado in Acquario; Urano è in Toro e Nettuno in Pesci.

Donne

TERESA NOCE (Torino, 1900 - Bologna, 1980). Eletta nel 1946 tra le 21 “madri” dell’Assemblea Costituente, diede un valido contributo alla stesura dell’Art. 3 della Costituzione, con l’inserimento della frase “Tutti i cittadini [...] sono uguali davanti alla legge, senza distinzioni di sesso”, base giuridica per il raggiungimento della parità di diritti tra uomo e donna. Alla Camera nelle prime 2 legislature lottò per la parità salariale e promosse la legge del 1950 per la tutela delle lavoratrici madri. Di famiglia povera, aveva cambiato in gioventù tanti lavori, insofferente ai soprusi che, come donna, doveva subire. Diceva a quei tempi: “Proprio chi non ha altro, deve conservare almeno la fierezza”.
Un medico confessa all’amico: «I malati mi fanno vivere!». E l’altro: «Quindi tu, per riconoscenza, li fai morire!».
L’enterite è l’infiammazione dell’intestino tenue. Si cura con la vita all’aria aperta, con minestre a base di farina d’orzo e di riso, con spremute di verdura e frutta cotta. Rimedi particolari sono a base di malva, di cipolla, di quercia e di piantaggine. Nei casi di enterite acuta causata da batteri si consiglia un rimedio preparato facendo bollire per 15 minuti in 1 litro d’acqua 20 g di paglia di avena tritata, 5 g di radice di altea, 5 g di mallo di noce, 5 g di rizoma di calamo aromatico, 10 g di uva passa e 200 g di zucchero. Il preparato, dopo essere stato adeguatamente filtrato, si assume alla dose di 2-3 bicchierini al giorno.
ANTICHI DETTI Il cane che ha molti padroni va a letto digiuno!
SORRIDIAMO CON I GRANDI DELLA STORIA Quando il grande Michelangelo dipingeva in Vaticano il Giudizio Universale commissionatogli dal Papa Paolo III, aveva sempre tra i piedi un certo messer Biagio da Cortona, maestro delle cerimonie, ora perché il lavoro andava a rilento, ora “per tutti quei nudi ... così nudi! ...”. Michelangelo, esasperato, decise di riprodurre il volto di messer Biagio ponendolo all’inferno nei panni di Minosse. Quando il rompiscatole se ne accorse si precipitò dal Papa perché intervenisse presso il pittore e lo facesse cambiare. “Non è possibile, non posso farci nulla”, disse il Papa. “Ma perché, Santità”, ribattè messer Biagio. “Vedi, carissimo”, gli spiegò il Papa, “se ti avesse collocato in purgatorio, una parola ce l’avrei anche messa. Ma all’inferno io non posso farci niente: dall’inferno non si scappa!”. Così il volto di Biagio da Cortona si può ancora vedere nell’angolo destro in basso della grandiosa opera.
Le famiglie cristiane siano sempre luoghi di accoglienza, di confronto aperto e pacato; siano operatrici di riconciliazione e di pace, stimolo per l’intera società nel perseguimento del bene comune e nell’attenzione verso i più bisognosi; siano operatrici della cultura dell’incontro (Papa Francesco).
Spesso certe concessioni di grazia si dimostrano essere una vera e autentica disgrazia.
Nel concerto che esegue oggi l’uomo moderno sul pianeta Terra, quante dissonanze anziché armoniosi, sinfonici accordi!
Il buon gusto è un’attitudine dello spirito sempre più gradita, anche perché sempre più rara.
Di fronte alla calunnia il silenzio parte sempre sfavorito, ma l’ultima parola sarà comunque sempre la sua.
Senta, signor carabiniere, io tengo famiglia per farmi mantenere...
TISANA FREDDA CON MENTA Fate bollire 1 litro di acqua e versatelo in una caraffa contenente 4 bustine di Tisana Digestiva Frate Indovino. Lasciate in infusione per 5 minuti poi estraete le bustine quindi fate raffreddare. Se lo gradite potete dolcificare la tisana con 1 cucchiaino di miele. In un mortaio pestate un mazzetto di menta fresca ben lavata con 4 cucchiai di zucchero di canna e 1 cucchiaio di semi di anice, versate il tutto nella caraffa contenente la tisana, mescolate bene quindi filtrate la bevanda con un colino a maglie strette. Servite la vostra bibita digestiva a temperatura ambiente.
FENOMENI CELESTI Mercurio si rende visibile nel crepuscolo, già dopo la prima decade del mese. Venere si confonde nei bagliori del crepuscolo a fine mese. Marte estende la sua visibilità a quasi tutta la seconda parte della notte. Giove e Saturno sono visibili per tutta la seconda parte della notte.
MACCHIE SOLARI nuovi gruppi di macchie in evoluzione, a partire dalla seconda metà del mese.
TEMPESTE MAGNETICHE sono avvertite soprattutto in soggetti predisposti.
GIORNATE FAVOREVOLI dall’inizio della seconda decade stanchezza fisica e mentale in soggetti meteoropatici.
RISPOSTE STORICHE Una persona molto maleducata chiese una volta a Dumas padre (1802 – 1870) se era vero, come si diceva in giro, che suo padre era un uomo di colore. “Certo”, rispose Dumas, “E mio nonno era una scimmia!”.
A un rompiscatole che chiedeva a Dumas padre cosa stesse facendo in quel momento, l’artista rispose: “Mi lascio crescere la barba”.
IL SAGGIO DICE L’educazione dovrebbe inculcare l’idea che l’umanità è una sola famiglia con interessi comuni, e che, di conseguenza, la collaborazione è più importante della competizione (Bertrand Russell).
VESTIRE LA PELLE DEL LEONE Significa voler nascondere sotto una maschera di forza e di potenza la propria incapacità e debolezza; atteggiarsi a forti per nascondere la paura, con il rischio di fare delle meschine figure. L’espressione si ricollega al mondo delle favole, con numerose varianti nei diversi autori. Si racconta che una volta il leone e l’asino decisero di andare a caccia insieme. L’asino entrò in una caverna dove si erano rifugiate delle capre selvatiche, e con i suoi potenti ragli le faceva uscire dalla caverna, all’ingresso della quale il leone le abbatteva una per una. A lavoro finito l’asino si vantava e si dava arie da grande cacciatore. Al che il leone annuiva ironicamente: “Mi sarei spaventato anch’io se non avessi saputo che eri un asino!”.

Calendario

Richiedi subito la tua copia del Calendario

Inviaci un messaggio

Ti contatteremo al più presto

o vai alla pagina contatti
Sono presenti degli errori. Assicurati che i campi siano completi e corretti e reinvia il modulo.
Grazie ! La tua richiesta è stata inoltrata con successo. Ti contatteremo al più presto.