Servizio Clienti (+39) 075 5069369
Email info@frateindovino.eu

Almanacco

Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Archivio

CALENDARIO 2020

UNICI E IRRIPETIBILI, MA...

Tra i più belli

"1946".

Sì, è proprio vero, e la scoperta del DNA ce lo conferma: siamo unici e irripetibili! Questa certezza potrebbe darci l’illusione di essere noi il centro del mondo. Ma se ci pensiamo bene ci accorgiamo subito che i conti non tornano. Intanto basta poco per verificare che esistiamo non per meriti nostri ma per volontà di altri: la nostra esistenza è puro dono! Con la nascita, la dipendenza dagli altri diventa ancor più evidente. Poi su su lo sviluppo, il distacco progressivo dalla famiglia, lento e fatto a passi quasi impercettibili... Infine, con la maggiore età, potrebbe sembrare di aver raggiunto la totale autonomia. E invece no! Dipendiamo ancora dal sarto per vestire, dal fornaio per mangiare, dal medico per curarci, dal maestro per imparare e via dicendo. Per sopravvivere e svilupparci come persone umane dipendiamo necessariamente da una collettività umana. Ricordate la storia dei “bambini-lupo” e la difficoltà che incontrano a recuperare fattezze e comportamenti umani? Questi episodi, pure in una storicità non ben definita, ci dicono che l’inserimento in un gruppo umano è determinante per raggiungere l’aspetto psicofisico di persone umane. Senza una comunità umana che ci fa nascere, che ci accoglie e continua a interagire con noi, questo sarebbe del tutto impossibile.

1946
Il guaio del nostro tempo è che il futuro non è più quello di una volta. (Paul Valery).
Carissimi amici coltivatori. Apro questa rubrica a voi dedicata ricordandovi che questa è la 75ª edizione del Calendario Frate Indovino. Sono già 75 anni che questo Calendario trova accoglienza nelle vostre case. È questo un segno bellissimo di amicizia che, ne sono sicuro, ci ha arricchiti vicendevolmente. In una cultura quasi esclusivamente agricola, foste proprio voi agricoltori i primi destinatari del Calendario Frate Indovino nel lontano 1946. A voi pensò di rivolgersi l’ideatore di questo Calendario, Padre Mariangelo da Cerqueto. E questo feeling, che da allora si innescò con rapidità incredibile, non si è esaurito più. Voglio prendere questo segno come vivido auspicio per un’amicizia che possa prolungarsi per tanti e tanti anni ancora.
LAVORI DEL MESE Disinfettate le piante da frutto spalmando sul fusto e sui rami più grossi poltiglia bordolese, o solfato di ferro, o calce idrata. Continuate l’imbianchimento di indivie e radicchi. Preparate le marze per gli innesti e i terricci per aiuole e vasi (cfr. il nostro volume L’orticello di casa, pagine 22-35) e i terreni per le nuove semine. Vigilate su bulbi e sementi lasciati a parte per la nuova stagione. Mettete a punto le attrezzature e controllate gli impianti di copertura.
VIGNA E CANTINA In cantina controllate il vino nuovo rimboccando, se necessario, i contenitori. Se non avete fatto ancora il primo cambio del vino provvedete quanto prima. Fate la prova all’aria per verificare la tenuta del colore. Giorni adatti per i travasi dal 10 al 24 Gennaio. Per altri dettagli consultate il nostro volume Vigna, vino e cantina. Per averlo basta ordinarlo al numero 075- 5069369 (vedi a pagina 19 di questo Calendario).
OLTRE LE NUVOLE L’Eclissi penumbrale si verifica quando Sole, Terra e Luna si trovano allineati in questo specifico ordine. I raggi solari, quindi, colpiscono la Terra che gli impedisce di raggiungere la Luna a causa del cono d’ombra che si genera. Tale cono d’ombra proiettato dalla Terra, è accompagnato da un cono più ampio detto “cono di penombra” nel quale solo una parte dei raggi solari vengono intercettati dalla Terra. Dunque se nel particolare allineamento tra Sole, Terra e Luna, la Luna transita totalmente o parzialmente nel cono di penombra, si parla di Eclissi penumbrale.
POSIZIONI PLANETARIE Il giorno 10 Mercurio è in congiunzione col Sole nel Capricorno, poi il 16 entra in Acquario; il 13 Venere passa in Pesci. Il 20 del mese il Sole entra in Acquario. Il 3 Marte è in Sagittario. Giove rimane nel segno del Capricorno, come anche Saturno. Urano in Toro e Nettuno in Pesci rimangono tutto l’anno.
GIANNA BERETTA MOLLA (Magenta, 1922 – Milano 1962). È la prima madre dei nostri tempi ad essere proclamata santa. Era una donna felice, piena di gioia di vivere: amava la sua famiglia e la professione, la sua casa, la musica, il teatro, la montagna, i fiori. Mamma coraggio, aveva una fiducia infinita nella Provvidenza. Alla quarta gravidanza, dopo aver scoperto un fibroma all’utero, preferì sacrificare sé stessa pur di dare alla luce la quarta figlia, che oggi fa il medico e cura gli anziani esattamente come faceva lei. Morì nel 1962 a Ponte Nuovo in provincia di Milano, anteponendo amorevolmente la libertà e la salute della nascitura alla propria vita. Nel 2004 fu canonizzata da Giovanni Paolo II.
«Dottore, mi curi il cane». «Quale problema ha?…». «Ogni volta che giocando a Poker gli vengono belle carte, scodinzola».
Il cardiopalmo, cioè l’esagerato aumento dell’attività cardiaca in seguito a forti emozioni, che può divenir patologico si contrasta con l’aiuto della natura. Una tisana tonica per il sistema nervoso si prepara con un miscuglio composto da radice di valeriana, foglie di menta, foglie di arancio, fiori di tiglio e fiori di camomilla ben mescolati insieme e dosati nella misura di un cucchiaio per ogni tazza d’acqua bollente. Lasciata riposare per qualche ora, questa tisana va filtrata e presa poi al mattino a digiuno oppure alla sera prima di coricarsi.
SORRIDIAMO CON I GRANDI DELLA STORIA Il grande romanziere Alessandro Dumas padre (1802 – 1870) una sera stava seduto a teatro dove andava in scena una commedia del suo amico e collega Alessandro Soumet, che gli sedeva accanto. Ad un certo punto Dumas si accorse che un signore del pubblico sonnecchiava tranquillo. Toccò con il gomito Soumet e gli disse: “Guarda un po’ i risultati del tuo lavoro!”. Soumet incassò in silenzio, ma la sera dopo andava in scena una commedia di Dumas, e i due erano di nuovo insieme. Quando Soumet si accorse che uno spettatore se la dormiva beatamente, si accostò a Dumas e gli disse: “Vedi, caro amico, anche le tue commedie fanno venire sonno!”. “No, no, non confondiamo”, ribattè Dumas, “questo è sempre lo spettatore di ieri che ancora non si è svegliato”.
“Che cosa è il reale? Sono “realtà” solo i beni materiali, i problemi sociali, economici e politici? Qui sta precisamente il grande errore delle tendenze dominanti nell’ultimo secolo. Falsificano il concetto di realtà con l’amputazione della realtà fondante e per questo decisiva che è Dio. Chi esclude Dio dal suo orizzonte falsifica il concetto di “realtà” e, in conseguenza, può finire solo in strade sbagliate e con ricette distruttive” (Papa Benedetto XVI).
Quanti professionisti girano nel nostro paese insensibili a valori che non siano regolarmente “bollati”?
Ciò che sta venendo a mancare sempre di più nel senso comune, è il buon senso.
Non è mai auspicabile una vita senza lacrime: sarebbe una vita senza pietà.
“Io non sono un pittore! Se vuole, posso mostrarle un magazzino di ‘prove’ per convincerla!”.
Il silenzio è la via migliore per imboccare l’autostrada della saggezza.
INSALATA CON CAVOLINI DI BRUXELLES (per 4 – 6 persone): preparate una vinaigrette versando in una ciotolina il succo di 2 limoni, 1 cucchiaio di senape di Digione, 1 cucchiaio di origano secco, 1 cucchiaino di pepe e mezzo cucchiaio di sale; miscelate con un cucchiaio e aggiungete 4 cucchiai di olio di oliva quindi emulsionate bene il tutto. Mettete 30 grammi di spinacino (spinaci baby) in una ciotola capiente, aggiungete 20 cavolini di Bruxelles tagliati finemente, 1 avocado maturo sbucciato e tagliato a dadini, 5 fette di pancetta rosolata e tagliata a pezzetti, 6 cipollotti tagliati a dadini, 50 grammi di scaglie di parmigiano, 100 grammi di mirtilli rossi essiccati, e 100 grammi di mandorle in scaglie. Versate nella ciotola la vinaigrette, mescolate bene e servite.

Specola

ECLISSI Il 10 del mese ci sarà un’Eclissi penumbrale di Luna visibile da Europa, Africa, Asia, ed Australia. Il culmine alle 20.11, ora italiana.
FENOMENI CELESTI Mercurio è visibile dopo il tramonto nella parte terminale del mese. Venere è ben visibile a sera, dopo il tramonto del Sole. Marte è visibile nella parte terminale della notte. Giove sorge timidamente all’alba alla fine del mese, seguito poi da Saturno.
MACCHIE SOLARI Attività solare evidente negli ultimi giorni della prima e terza settimana.
TEMPESTE MAGNETICHE poco influenti.
GIORNATE FAVOREVOLI nell’ultima decade, disagi nei soggetti particolarmente sensibili.
Il nuovo sistema di finanziare i progetti con il debito pubblico, invalso in questi ultimissimi tempi, renderà il lavoro dei nostri amministratori molto più agevole. Infatti in quanto a debito pubblico non siamo secondi a nessuno.
RISPOSTE STORICHE Al re di Sparta Agesilao, che regnò dal 400 al 361 a.C., fu chiesto un giorno se fosse da preferire l’onestà o il coraggio. Agesilao rispose: “Se gli uomini fossero tutti onesti, non ci sarebbe bisogno di uomini coraggiosi”.
IL SAGGIO DICE Solo i più saggi o i più stupidi degli uomini non cambiano mai (Confucio).
Se la saggezza che dispensiamo agli altri la sperimentassimo su noi stessi, saremmo di certo persone migliori (Emanuela Breda).
PARLARE COME UN CARRETTIERE “Parlare come un carrettiere” significa usare un linguaggio grossolano, volgare e sguaiato, come facevano una volta i carrettieri. Originariamente sembra che il detto abbia avuto solo il significato di “parlare a voce molto alta”. Questa interpretazione sarebbe plausibile quando si pensi che nelle vie e nelle piazze era necessario, per intendersi, alzare molto la voce e superare il clamore della folla, i ragli degli asini e i rumori dei carretti sulle pietre della strada. Ciò sarebbe confermato anche dall’espressione “parlare in modo triviale”, dove si fa riferimento esplicito al “trivio”, incrocio di tre strade quando, per farsi sentire, era spesso necessario alzare la voce.

Calendario

Richiedi subito la tua copia del Calendario

Sono presenti degli errori. Assicurati che i campi siano completi e corretti e reinvia il modulo.
Grazie ! La tua richiesta è stata inoltrata con successo. Ti contatteremo al più presto.