Il pensiero spirituale
Di uomini felici a questo mondo ci cono soltanto coloro che hanno la quiete dell’anima: in mezzo ai dolori della vita,...
leggi tutto
CONQUISTE E CONQUISTE
È vero che ogni conquista vuole una strada in salita, ma c’è conquista e conquista. La politica non è un mestiere, è un servizio, che richiede altruismo e generosità, disponibilità e sacrificio. Per questo certe manovre spericolate, certi comportamenti, certi colpi di mano nel mondo politico sanno più di imbroglio che di servizio. Finché non si arriverà a concepire e vivere il potere non come dominio, ma come servizio, non si arriverà ad edifi care la pace sociale.

Conquiste di ieri e conquiste di oggi
Conquiste di monti, conquiste di mari
Febbraio 2019
  • 1 v
    S. Orso d’Aosta sacerdote

    S. Verdiana vergine - B. Carlotta martire

    La vita è una gara, sbagliando si impara
    07.33
    17.24
  • 2 s
    Presentazione di Gesù al tempio


    Per la Santa Candelora fuoco, brace e fuoco ancora
    07.32
    17.25
  • 3 d 4ª p.a. S. BIAGIO v. m. Ss. Simeone e Anna
    Febbraio è d’ogni mese - il più corto e il men cortese
    07.31
    17.27
  • 4 l
    S. Giuseppe da Leonessa francescano

    S. Gilberto sacerdote

    Luna Nuova a h. 22.03
    07.29
    17.28
  • 5 m
    S. Agata vergine martire

    S. Adelaide badessa - S. Avito vescovo

    Neve in montagna - freddo in campagna
    07.28
    17.29
  • 6 m
    Ss. Paolo Miki e Compagni martiri

    S. Alfonso Maria Fusco sacerdote

    Febbraio asciutto - erba dappertutto
    07.27
    17.32
  • 7 g
    S. Giuliana vedova

    B. Pio IX papa - S. Partenio vescovo

    Talvolta ci consola - anche mezza parola
    07.26
    17.32
  • 8 v
    S. Girolamo Emiliani

    S. Giuseppina Bakhita vergine

    Occhi e lingua son le spie - di parecchie malattie
    07.24
    17.33
  • 9 s
    S. Apollonia vergine martire

    S. Rinaldo vescovo - Ss. Primo e Donato martiri

    Quando ti arriva inattesa - la solitudine pesa
    07.23
    17.35
  • 10 d 5ª p.a. S. SCOLASTICA v. Ss. Zotico e Amanzio m.
    Vita socievole - vita piacevole
    07.22
    17.36
  • 11 l
    Beata Vergine Maria di Lourdes


    Per la Vergine Maria – ogni giorno un’Ave sia
    07.20
    17.38
  • 12 m
    S. Melezio vescovo

    Ss. Vittoria e Compagni martiri - B. Ombelina badessa

    Primo Quarto a h. 23.26
    07.19
    17.39
  • 13 m
    S. Benigno sacerdote martire

    S. Castore sacerdote eremita - S. Martiniano eremita

    Dentro ogni cosa nuova, un po’ di vecchio giova
    07.18
    17.40
  • 14 g
    Ss. Cirillo e Metodio vescovo Patroni d’Europa

    S. Valentino vescovo martire

    Ventre digiuno non sente nessuno
    07.16
    17.42
  • 15 v
    Ss. Faustino e Giovita martiri

    S. Valfredo abate

    Due occhi piangenti - son sempre potenti
    07.15
    17.43
  • 16 s
    S. Giuliana vergine martire

    B. Filippa Mareri vergine francescana - S. Maruta vescovo

    Non rinunciare alla tua dignità - per star dietro alle tue comodità
    07.13
    17.44
  • 17 d 6ª p.a. S. FLAVIANO vescovo Ss. 7 Fondatori dell’ordine dei Servi di Maria
    Questa ruota sempre gira - chi sta lieto e chi sospira
    07.12
    17.46
  • 18 l
    S. Elladio vescovo

    S. Geltrude Comensoli vergine - S. Tarasio vescovo

    L’animo e non il sangue fa la dignità
    07.10
    17.47
  • 19 m
    S. Mansueto vescovo

    B. Corrado Confalonieri francescano - S. Proclo

    Luna Piena a h. 16.53
    07.09
    17.48
  • 20 m
    S. Giacinta Marto

    S. Leone vescovo - S. Eleuterio vescovo

    La notizia non è bella - se non c’è la giuntarella
    07.07
    17.50
  • 21 g
    S. Pier Damiani vescovo dottore

    B. Maria Enrica Dominici vergine

    A chi batte forte - si apron le porte
    07.06
    17.51
  • 22 v
    Cattedra di S. Pietro apostolo

    S. Margherita da Cortona francescana

    Chi è troppo loquace - non lascia vivere in pace
    07.04
    17.52
  • 23 s
    S. Policarpo vescovo martire

    B. Raffaella Ybarra - S. Sinero martire

    Dove entra il Sole - non entra il medico
    07.02
    17.54
  • 24 d 7ª p.a. S. MODESTO vescovo B. Costanzo Servoli sacerdote
    Meglio far la serva in casa propria - che la padrona in casa d’altri
    07.01
    17.55
  • 25 l
    S. Nestore vescovo martire

    S. Luigi Versiglia vescovo martire - S. Cesario

    Chi spiegarsi non vuole - usa molte parole
    06.59
    17.56
  • 26 m
    S. Agricola vescovo

    S. Porfirio vescovo - S. Faustiniano vescovo

    Ultimo Quarto a h. 12.27
    06.58
    17.58
  • 27 m
    S. Gabriele dell’Addolorata

    S. Anna Line vedova martire

    L’amore è cieco, ma spesso vede lontano
    06.56
    17.59
  • 28 g
    S. Romano abate

    B. Daniele Brottier sacerdote

    Parla con chi ti intende, semina dove rende
    06.54
    18.00
Coltivatori
Morso di pecora non passa mai la pelle.
LAVORI DEL MESE Controllate sementi e conserve messe da parte. Continuate a preparare terreni e terricci per le nuove semine. Proseguite a mettere da parte le marze per gli innesti. Preparate i nuovi impianti e mettete a dimora alberi da frutto e piante ornamentali. Tempo permettendo iniziate la potatura delle viti e alberi da frutto.
ORTO Fate attenzione a rispettare il sistema della rotazione delle colture. Ridate terra a fave, piselli, cipolle e agli, seminati in autunno. Vigilate sui ritorni di freddo, tenendovi pronti a coprire le colture per ripararle da brinate e gelate. Semine in ambiente protetto: cicorie, indivie, radicchi, lattughe; erbe aromatiche, basilico, prezzemolo; melanzane, peperoni, pomodori, cavoli estivi, bieta da taglio, carote. Semine in terreno aperto: cipolle, aglio, fave, piselli; spinaci, asparagi, ravanelli, agretti.
GIARDINO Non dimenticate i vasi di appartamento messi a svernare a parte, innaffiando e concimando regolarmente. Interrate le bulbose a fioritura estiva. Praticate una potatura di sfoltimento agli arbusti da giardino. Date una sistemata alle siepi. Mettete a dimora le rampicanti annuali. Fate talee. Moltiplicate (dividendo le ceppaie) piante officinali e ornamentali. Recidete i vecchi gerani a 10 cm dal colletto.
VIGNA E CANTINA Finite di mettere a punto gli impianti di sostegno. Preparatene di nuovi. Cominciate la potatura, tempo permettendo. Concimate. In cantina controllate i recipienti vinari e rimboccateli, se necessario. Giorni utili per i travasi: dal 1 al 4 e dal 19 al 28 del mese. I vini frizzanti, invece, vanno travasati a luna nuova.
Dal libro delle Stelle
OLTRE LE NUVOLE Le comete sono come delle “palle di neve sporca” dal diametro che va dai 10 ai 50 chilometri. Sono composte per lo più di polveri, metalli, metano, anidride carbonica ghiacciata e composti organici. Solo quando passano nelle vicinanze del Sole iniziano un processo eruttivo espellendo 3 tonnellate di materiale al secondo. La caratteristica più spettacolare della cometa è la sua coda. La parte maggiormente visibile ad occhio nudo è formata da polvere e si estende fi no a 10 milioni di km di lunghezza. Un’altra parte è formata dal plasma prodotto per l’azione del Vento Solare e si estende per oltre 100 milioni di chilometri.
POSIZIONI PLANETARIE Il 10 Mercurio entra in Pesci ed il 27 raggiunge la massima elongazione orientale; il 2 del mese Venere entra in Capricorno; il giorno 19 sarà il Sole ad entrare in Pesci. Il 14 Marte passa in Toro. Giove staziona in Sagittario, Saturno in Capricorno, Urano in Ariete e Nettuno in Pesci.
Donne
CAVOLO Con questo termine si indicano tutte quelle varietà coltivate per il consumo delle foglie: cavolo cappuccio (tagliato a striscioline sottilissime è l’ingrediente base dei crauti), cavolo cinese (ottimo da consumare crudo), cavolo nero (conosciuto anche come “cavolo toscano”, è l’ingrediente principale della famosa ribollita toscana), cavolo verza (ha foglie molto grinzose; quelle esterne sono di colore verde scuro mentre quelle interne di colore verde biancastro). Consiglio: per diminuire il cattivo odore della cottura del cavolo, mettete a bollire su un fornello a parte un po’ di aceto, oppure aggiungete all’acqua di cottura uno spicchio di limone. Altre curiosità e consigli utili li trovi sul libro di Frate Indovino “In cucina non tutti sanno che…” ordinalo al numero: 075 5069369 oppure sul sito www.frateindovino.eu
Salute
L’ABBRACCIO È INDISPENSABILE Un gruppo di ricercatori della Carnegie Mellon University e dell’Università della Virginia (Stati Uniti) afferma che l’abbraccio è una valida difesa contro stress, ansia e persino infezioni come il raffreddore. I test, condotti su 404 adulti, hanno cercato di misurare il supporto percepito da ognuno di costoro in 14 pomeriggi consecutivi. In seguito, i soggetti sono stati esposti a un comune virus del raffreddore. L’indagine ha stabilito che chi riceve un maggior numero di abbracci sinceri e corrisposti corre un rischio più basso di prendere il raffreddore, creando una sorta di barriera immunitaria. Non solo: in chi si ammala, grazie a questo tipo di contatto fisico, i sintomi del raffreddore diminuiscono.
Per Tutti
SORRIDIAMO CON I GRANDI DELLA STORIA Una sera Edmondo De Amicis (1846 – 1904), scrittore molto conosciuto se non altro per aver scritto il libro Cuore, Tornava a casa dopo essere uscito a cena con degli amici. Avevano bevuto tutti un po’ più del normale, e strada facendo si erano impegolati in una discussione filosofica da non poterci tirar fuori i piedi. Passo dopo passo erano arrivati a negare tutto, e avevano concluso che nulla esiste nemmeno il Creato. È tutto un’illusione. In quel momento incontrarono sulla strada un omino che si trascinava dietro un asinello. Allora il De Amicis, che era rimasto il più lucido di tutti, improvvisò questi versi: “Vedi? Là su quella via / sotto l’ampio arco del ciel / havvi un uomo che s’avvia / dietro un pigro somarel. / Eppur nulla, nulla esiste, / e illusion la nostra fu! / Tutto è nulla! Ahi, cosa triste, / non ci siam né io, né tu!”.
Voci che girano
Scegli la strada in salita, è quella che ti porta alla felicità (Jean Salem).
La forza conquista ogni cosa, ma le sue vittorie sono di breve durata (Abraham Lincoln).
Una imbarcazione è più sicura quando si trova in porto; tuttavia non è per questo che le barche sono state costruite (Paulo Coelho).
In cima ad ogni vetta si è sull’orlo di un abisso (Stanislaw J. Lec).
Per un uomo conquistare se stesso è la prima e più nobile di tutte le conquiste (Platone).
Guadagnarsi la fiducia di qualcuno è una conquista più grande dell’essere amati (George McDonald).
La solitudine può essere una tremenda condanna, o una meravigliosa conquista (Bernardo Bertolucci).
Innamorarsi di Dio è la più grande storia d’amore; cercarlo è la più grande avventura; trovarlo, la più grande conquista (Sant’Agostino).
La montagna più alta da scalare rimane sempre dentro di noi (Walter Bonatti).
Il segreto di ogni conquista è la tenacia con cui si persegue (Anonimo).
L’uomo è per natura sua un animale politico (Aristotele).
Dire “non mi occupo di politica”, è come dire “non mi occupo della vita” (Jules Renard).
Non si fa politica con la morale, ma nemmeno senza (André Malraux).
La politica non è un mestiere, è un servizio. Ma non nel senso di servirsi, o circondarsi di servi (Marco Travaglio).
Un politico pensa alle prossime votazioni, uno statista alla prossima generazione (Alcide De Gasperi).
Gli uomini politici sono uguali dappertutto: promettono di costruire un ponte dove non c’è neanche il fiume (Nikita Khruscev).
Senatores boni viri, Senatus autem mala bestia (I senatori sono brave persone, ma il Senato è una cattiva bestia)! (Attribuita a Cicerone).
Non si capisce se i politici non vogliono cambiare, o non possono cambiare, o non sanno cambiare, ma mi sembrano tre ottimi motivi per mandarli tutti a casa lo stesso (Marco Travaglio).
La politica è una faccenda troppo seria per essere lasciata ai politici (Charles De Gaulle).
Chi profitta della politica per guadagnare poltrone o prebende, non è un politico. E’ un affarista, un disonesto (Sandro Pertini).
La politica è l’arte di impedire agli avversari di fare la loro (Roberto Gervaso).
Pensiero Spirituale
Non tutti noi possiamo fare grandi elemosine, farci religiosi, ritirarci in convento, nel deserto…, ma tutti possiamo amare il Signore dal fondo del cuore (Santo Curato d’Ars).
Grillo Sparlante
Ci sono delle persone che vedono sempre il pro e il contro di una questione, in pratica l’equivalente di due avvocati.
Le buone e le cattive azioni sono come i pranzi piacevoli o indigesti: di questi ultimi tutti ne parlano, mentre di quelli piacevoli non ne parla nessuno.
Se non riesci ad avere Il successo … vai avanti senza!
Aveva scritto davanti allo specchio: non farti illusioni, cominci ad invecchiare.
Dalla Bisaccia di Frate Indovino
TARASSACO CON PANCETTA AFFUMICATA. - Ingredienti: 800 gr di tarassaco fresco - 2 spicchi di aglio - 100 gr di pancetta affumicata - aceto - olio extrav. - sale e pepe.
- Procedimento: pulite e lavate il tarassaco e tagliatelo a pezzettoni - fatelo bollire per 5 minuti in poca acqua salata - scolatelo bene - in una casseruola mettete l’olio extrav., l’aglio tritato finemente, la pancetta tagliata a dadini, e lasciate soffriggere - aggiungete le foglie di tarassaco, sale, pepe ed una spruzzata di aceto – amalgamate bene, lasciate asciugare e servite come contorno.
Lo Sapevate
FAR VEDERE I SORCI VERDI Espressione popolare molto comune che significa destare stupore e sorpresa, far vedere cose strabilianti da suscitare invidia, sbalordire con azioni fuori dall’ordinario, dare del fi lo da torcere, mettere in grande difficoltà… La frase si ricollega alla 205° Squadriglia da bombardamento Sorci verdi, la prima squadriglia italiana a disporre di aerei che montavano trimotori Savoia-Marchetti S.M.79 (Ottobre 1936). Nell’attesa di questi nuovi aerei e nella certezza della loro superiorità, il Comandante Attilio Bisio disse: “Je famo vede’ li sorci verdi!”. Da questa espressione fu tratto nome e distintivo della Squadriglia e sulla carlinga di ogni aereo fu riportata l’immagine di tre sorci verdi seduti e ammiccanti tra loro. La Squadriglia divenne famosa dopo aver vinto le gare internazionali Istres-Damasco (1937) e Guidonia (Roma)-Dakar-Rio de Janeiro (1938).
Vedo Prevedo Travedo
Con l’innalzamento dell’età media della popolazione e l’ottima forma fi sica che si gode dopo il pensionamento, ognuno potrà scegliersi l’età preferita per entrare in … giovinezza.
Chi è troppo impegnato nel cercare l’eterna giovinezza, finirà per perdere anche quella parte che la vita gli ha riservato di gustare a tempo debito.
RISPOSTE STORICHE: Tra il Papa Beato Pio IX (1792 – 1878) e l’Arcivescovo di Perugia, Mons. Gioacchino Pecci (1810 – 1903), non c’era spesso identità di vedute. Quando Pio IX lo elevò al cardinalato, gli comunicò la nomina con una lettera: “Vi annunzio che vi ho elevato alla sacra porpora. Spero questo sarà il primo atto del mio pontificato che vostra Eminenza non vorrà criticare”.
IL SAGGIO DICE: In genere è consigliabile palesare la propria intelligenza con quello che si tace piuttosto che con quello che si dice. La prima alternativa è saggezza, la seconda è vanità (Arthur Schopenhauer).
Specola
FENOMENI CELESTI: Mercurio torna ad essere visibile al tramonto, sempre meglio all’avanzare del mese; Venere è ben visibile all’alba. Marte è visibile nella prima parte della notte. Giove, visibile nella parte terminale della notte, anticipa sempre più la sua levata. Saturno è visibile prima dell’alba.
MACCHIE SOLARI: l’attività solare si mantiene ad alti livelli sino alla fine del mese.
TEMPESTE MAGNETICHE: presenti nell’intero arco del mese, influenzeranno anche le condizioni meteorologiche.
GIORNATE FAVOREVOLI: periodo poco felice per soggetti ipersensibili e meteoropatici.
Contattaci
Edizioni Frate Indovino
Via Marco Polo, 1 bis
06125 Perugia - ITALY
  Numero unico Servizio Clienti
(+39) 075 5069369
CHIUSO:
il venerdì pomeriggio,
il sabato e i giorni festivi
info@frateindovino.eu    Fax (+39) 075 5051533 
 
© 2011 Edizioni Frate Indovino - pi 00478700545