Il pensiero spirituale
Quando Abramo partì non era sicuro del suo destino, ma era sicuro di chi lo accompagnava. La Fede segue Dio...
leggi tutto
L’albero genealogico
“Nonna, chi c’era prima di me?”. Nonna Maria era rimasta trasecolata per la domanda sparata a bruciapelo dalla piccola Susy di sei anni. “Beh… C’erano papà e mamma, i nonni, i nonni dei nonni… poi c’era il mondo, la gente… Ma andiamo a vedere i gattini che sono appena nati!...”. E la cosa era finita lì. Ma la nonna aveva continuato a pensarci su e le era venuta un’idea strepitosa da confidare subito a nonno Luigi: “Ho pensato di fare un albero genealogico per la nostra Susy”. Al nonno lì per lì era sembrata un’idea stravagante, poi piano piano l’aveva digerita. “Certo, noi nonni siamo una parte vivente della storia della famiglia, siamo coloro che testimoniano una continuità con il passato, perché l’abbiamo vissuto… Noi sappiamo, noi ricordiamo, eravamo presenti. Chi meglio di noi ha le carte in regola per dare i punti di riferimento, per tracciare le coordinate storiche dell’esistenza di questi nipotini?”. E si erano messi all’opera. Avevano consultato uffici anagrafi ci e archivi parrocchiali. Avevano aperto casse e scaffali di antichi “cimeli” riposti in soffitta, e rovistato nei cassetti dove riposavano tra la polvere le carte importanti di famiglia, ed erano riusciti ad allestire un albero genealogico con una linea di ascendenti fi no alla quarta generazione; e tanti oggetti, quali foto, lettere, documenti, ricordi di famiglia… tutti elementi utili per raccontare la vita del passato, avvenimenti, storie di antenati, cosa facevano, come vivevano, come si sono incontrati… Tutte realtà che per i nipotini hanno l’incanto delle fiabe. Inutile dire che la piccola Susy si è letteralmente tuffata in quel mondo che le si è aperto dinnanzi, e ha continuato ad incalzare i nonni con il suo “ancora, ancora”. Un bagno nel passato veramente utile e costruttivo.

  •   Nonni e Nipoti
Agosto 2018
  • 1 m
    S. Alfonso Maria de’ Liguori vescovo dottore


    Il ciel d’agosto, nelle notti chiare - offre lacrime calde e non amare
    06.05
    20.36
  • 2 g
    Santa Maria degli Angeli

    S. Eusebio di Vercelli vescovo - Perdono di Assisi

    Il pudore è la protezione dell’anima
    06.06
    20.34
  • 3 v
    S. Asprenato vescovo

    B. Salvatore Ferrandis Seguì

    Chi dorme d’Agosto - dorme a suo costo
    06.07
    20.33
  • 4 s
    S. Giovanni Maria Vianney sacerdote

    S. Eleuterio martire

    Ultimo Quarto a h. 20.18
    06.08
    20.32
  • 5 d 18ª p.a. S. MARIA della Neve S. Osvaldo re martire
    Agosto, primi giorni d’inferno - a fi ne mese, primi accenni d’inverno
    06.10
    20.31
  • 6 l
    Trasfi gurazione di Nostro Signore Gesù Cristo

    B. Ottaviano vescovo

    Felicità d’amore - attenua ogni dolore
    06.11
    20.29
  • 7 m
    S. Gaetano da Thiène sacerdote

    S. Alberto sacerdote

    Sempre ben arrivato - ciò che vien da S. Donato
    06.12
    20.28
  • 8 m
    S. Domenico di Guzmán sacerdote

    S. Emiliano vescovo

    Non si compiange mai, chi va cercando guai
    06.13
    20.27
  • 9 g
    S. Teresa Benedetta della Croce Patr. D’Europa


    Ascoltare con amore - apre davvero il cuore
    06.14
    20.25
  • 10 v
    S. Lorenzo diacono martire

    S. Blano vescovo - B. Arcangelo francescano

    Per ogni volpe in giro - c’è sempre un pollo a tiro
    06.15
    20.24
  • 11 s
    S. Chiara di Assisi vergine francescana

    S. Susanna - S. Rufi no vescovo martire

    Luna Nuova a h. 11.57
    06.16
    20.22
  • 12 d 19ª p.a. S. EUPLO martire Ss. Aniceto e Fozio martiri - S. Lelia vergine
    Il tempo viene per chi sa aspettarlo
    06.17
    20.21
  • 13 l
    Ss. Ponziano papa e Ippolito martiri

    S. Vigberto abate

    All’assente e al morto - non si deve far torto
    06.18
    20.19
  • 14 m
    S. Massimiliano Maria Kolbe martire francescano

    S. Arnolfo vescovo

    Al più potente - ceda il più prudente
    06.20
    20.18
  • 15 m ASSUNZIONE DELLA Beata Vergine Maria
    Al cielo, al cielo, al ciel - verrò a vederti un dì
    06.21
    20.16
  • 16 g
    S. Stefano d’Ungheria re

    B. Placido García martire francescano

    Chi ha carro e buoi - fa bene i fatti suoi
    06.22
    20.15
  • 17 v
    S. Chiara della Croce vergine

    S. Beatrice da Silva Meneses vergine

    Dio ti salvi da un cattivo vicino e da un principiante di violino
    06.23
    20.13
  • 18 s
    S. Elena imperatrice

    S. Firmino vescovo - S. Agapito martire

    Primo Quarto a h. 09.48
    06.24
    20.12
  • 19 d 20ª p.a. S. LUDOVICO d’Angiò vescovo francescano S. Magno martire
    Chi va al mercato e mente - la borsa sua lo sente
    06.25
    20.10
  • 20 l
    S. Bernardo di Chiaravalle abate dottore


    Non è degno di onor, chi onor pretende
    06.26
    20.08
  • 21 m
    S. Pio X papa

    S. Ciriaca - Ss. Agatonico e Compagni martiri

    Fa’ il tuo dovere - e non temere
    06.27
    20.07
  • 22 m
    Bata Vergine Maria Regina

    S. Filippo Benizi sacerdote

    Ave, Regina dei cieli, degli Angeli Signora!
    06.29
    20.05
  • 23 g
    S. Rosa da Lima vergine

    S. Zaccheo vescovo - S. Flaviano vescovo

    06.30
    20.04
  • 24 v
    S. Bartolomeo apostolo

    S. Maria Michela del SS. Sacramento vergine

    Grande bonaccia, tempesta minaccia
    06.31
    20.02
  • 25 s
    S. Genesio martire

    S. Luigi IX re O.F.S.

    Meglio esser superiori - più di dentro che di fuori
    06.32
    20.00
  • 26 d 21ª p.a. S. ALESSANDRO martire S. Eleuterio vescovo
    Luna Piena a h. 13.56
    06.33
    19.59
  • 27 l
    S. Monica vedova

    S. Amedeo vescovo - S. Rufo martire

    Verità e odio, tornano sempre a galla
    06.34
    19.57
  • 28 m
    S. Agostino vescovo dottore

    S. Ermete martire - S. Fiorentina vergine

    Molinaro di bianca farina - l’occhio guarda e la mano rapina
    06.35
    19.55
  • 29 m
    Martirio di S. Giovanni Battista

    S. Sabina vergine

    “Mamma, com’è grande il mondo”, disse il bambino che aveva fatto il giro dell’orto
    06.36
    19.53
  • 30 g
    S. Bononio abate

    S. Fantino eremita - B. Maria Rafols vergine

    Chi non mangia al desco - ha mangiato di fresco
    06.38
    19.52
  • 31 v
    S. Aristide

    Ss. Nicodemo e Giuseppe d’Arimatea

    Agosto se n’è andato - a Settembre il suo posto ha lasciato
    06.39
    19.50
Contattaci
Edizioni Frate Indovino
Via Marco Polo, 1 bis
06125 Perugia - ITALY
  Numero unico Servizio Clienti
(+39) 075 5069369
CHIUSO:
il venerdì pomeriggio,
il sabato e i giorni festivi
info@frateindovino.eu    Fax (+39) 075 5051533 
 
© 2011 Edizioni Frate Indovino - pi 00478700545